Introduzione al faro Francesco Crispi di Capo Guardafui

Faro Francesco Crispi - Somalia, Capo GuardafuiIl faro di capo Guardafui, la punta estrema del Corno d’Africa, in Somalia, intitolato allo statista Francesco Crispi, venne realizzato dall’Italia il 5 aprile 1924, durante il governatorato di C.M. De Vecchi di Val Cismon, su progetto della Regia Marina con annessa stazione radiotelegrafica e radiogoniometrica a protezione delle navi che vi transitavano per l’Asia, l’Africa e l’Australia. Clicca qui per leggere l’articolo sul primo faro.

Clicca MI PIACE nella pagina Facebook dedicata al Faro Crispi a Capo Guardafui

All’epoca della costruzione del faro, a traliccio metallico, si contavano tra i 700 e gli 800 piroscafi al mese, una media di 25 al giorno. Venne ricostruito in pietra nel 1930, durante il governatorato di Guido Corni, a forma di fascio littorio, così come è visibile tutt’oggi. Attualmente non è più funzionante e versa in stato di abbandono. Clicca qui per leggere l’articolo sul secondo faro.

TUTTA LA STORIA DEL FARO FRANCESCO CRISPI DI CAPO GUARDAFUI E’ RACCONTATA NEL LIBRO “IL FARO DI MUSSOLINI”. ACQUISTALO ORA CLICCANDO QUI oppure PUOI TROVARLO IN TUTTE LE LIBRERIE E STORE ON-LINE. GUARDA QUI IL BOOK-TRAILER DI PRESENTAZIONE E LEGGI QUI LE RECENSIONI DEI LETTORI.

Leggi qui l’articolo per il 90° anniversario su La Stampa “Un faro torinese contro i pirati africani”

© 2014 Alberto Alpozzi freelance photojournalist All Rights Reserved – Torino, Italy

Per approfondire clicca qui per leggere un articolo sulla storia della costruzione del faro Crispi.

ENGLISH VERSION

Cape Guardafui lighthouse Crispi’s introduction

faro_crispi_cape-guardafui_somalia-© Foto Alberto Alpozzi (3)The Francesco Crispi lighthouse, at cape Guardafui, on the tip of the Horn of Africa, Somalia, was built April 5, 1924 (read here the 90th anniversary article), under the governorship of C.M. De Vecchi di Val Cismon, projected by the Royal Italian Navy with radiotelegraph station to protect the ships that travelled through here to Asia, Africa and Australia. Click here to article about the first lighthouse.

Click LIKE into Facebook page dedicated to Lighthouse Crispi at cape Guardafui

At the time of first lighthouse’s construction, a simple metal tower, there were between 700 and 800 ships per month, an average of 25 per day. It was remade in 1930, under the governorship of Guido Horn, in the form of fascio littorio, as is visible today. Currently no longer functioning. Click here to article about the second lighthouse.

© 2014 Alberto Alpozzi freelance photojournalist All Rights Reserved – Torino, Italy

To learn more click here to read an article about the lighthouse Crispi’s history

Versión Española

Introducción a Faro Francesco Crispi

El faro Francesco Crispi, cabo Guardafui, la punta del Cuerno de África, Somalia, fue lanzado 05 de abril 1924, bajo la gobernación de C.M. De Vecchi di Val Cismon, proyecto de la Regia Marina Real con una estación inalámbrica adjunto y radiogoniometrica para proteger a los barcos que pasan por que aquí en Asia, África y Australia.
En el momento de la construcción del primer faro, una torre de metal, había entre 700 y 800 barcos al mes, un promedio de 25 por día. Fue reconstruido en 1930, bajo el gobierno de Guido Corni, en la forma de fasces, como es visible hoy en día. Actualmente ya no funciona.

 HERE MY FACEBOOK PAGE “Fotografia e Reportage – Alpozzi Fotografo Torino” TO SEE MY REPORTAGE

Annunci

4 pensieri su “Introduzione al faro Francesco Crispi di Capo Guardafui

  1. Pingback: Dal 3 maggio 1930 il Fascio Littorio illumina e protegge le acque del Corno d’Africa | L'ITALIA COLONIALE

  2. Pingback: Caduti in Somalia per la difesa del faro Francesco Crispi | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  3. Pingback: 05/1941- L’attaco inglese al Faro Crispi | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  4. Pingback: CAPO GUARDAFUI, RAS ‘ASÄYR راس عسير- Alberto Alpozzi Fotografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...