Primi rilievi e primo progetto di un faro a capo Guardafui

Regia nave Staffetta_guardafuiSi legge in documenti del Ministero Africa Orientale (1857-1939) che vi erano già state intenzioni “per l’impianto di un faro al Capo Guardafui” in un carteggio degli anni 1877-1890 e proposte per un accordo internazionale per la sua costruzione e l’esercizio già nel 1901. La realizzazione di tale faro ritardava a causa dei costi di realizzazione e soprattutto per quelli del suo mantenimento, poichè una volta costruito avrebbe necessitato di una guarnigione fissa (e suo costante approvvigionamento) per difendere la postazione dai predoni migiurtini, poichè sarebbe stato l’unico elemento che avrebbe evitato i naufragi a Guardafui, un affare che generava i maggiori profitti per gli indigeni. Si dibattè quindi sulla possibilità di far pagare una sorta di tassa a tutte le navi che di lì sarebbero passate per fornire un contributo al Governo Italiano per il mantenimento dell’installazione, ma senza nulla concludere.

Clicca MI PIACE nella pagina Facebook dedicata al Faro Crispi a Capo Guardafui

Verso la fine del 1903 venne inviata nel mar Rosso la Regia Nave Staffetta, comandata dal capitano di fregata Patris, al quale venne affidato, insieme all’ing. Albertazzi, il compito di redigere il primo progetto per la costruzione di un faro a capo Guardafui.

La Staffetta giunse presso il capo a metà marzo 1904 e dopo i primi rilievi speditivi della costa terminava, ai primi di aprile, il suo primo progetto di massima per l’impianto di un faro a capo Guardafui. Il progetto Patris-Albertazzi verrà poi preso in esame solamente nel marzo 1909 dalla “Commissione per il riordinamento delle coste del Regno” che lo approverà, ma senza aver risolto la questione dei costi di mantenimento.

TUTTA LA STORIA DEL FARO FRANCESCO CRISPI DI CAPO GUARDAFUI E’ NARRATA NEL LIBRO “IL FARO DI MUSSOLINI”. ACQUISTALO ORA CLICCANDO QUI OPPURE PUOI TROVARLO IN TUTTE LE LIBRERIE E STORE ON-LINE. GUARDA QUI IL BOOK-TRAILER DI PRESENTAZIONE E LEGGI QUI LE RECENSIONI DEI LETTORI.

© 2014 Alberto Alpozzi freelance photojournalist All Rights Reserved – Torino, Italy

Per approfondire clicca qui per leggere un articolo sulla storia della costruzione del faro Crispi.

ENGLISH VERSION

Firs relief and project for a lighthouse at Cape Guardafui

capo_guardafui_ras_asiri_1920Into documents of the Ministry of East Africa (1857-1939) we can read that there was already intentions “for the installation of a lighthouse at Cape Guardafui ” in correspondence of the years 1877-1890 and proposals for an international agreement for its construction in 1901 . The realization of this lighthouse was delayed for the cost of manufacture and its maintenance , as once built would have required a permanent garrison ( and its constant supply ) to defend the station from Somalis predators, because it would be the only element that would have avoided the wrecks in Guardafui, a deal that generated the most revenue for the local. Then it’s debated the possibility of charging some sort of fee to all the ships that would pass from there to help the Italian Government for the maintenance of the installation, but without conclusion.

Click LIKE into Facebook page dedicated to Lighthouse Crispi at cape Guardafui

Towards the end of 1903 was sent regia nave Staffetta into the Red Sea , commanded by Commander Patris the engineer Albertazzi , a task for drawing the first project for the construction of a lighthouse at Cape Guardafui .

Staffetta arrived at the cape in March 1904, after the first relief of the coast, in April, his first draft guidelines for the implantation of a lighthouse at Cape Guardafui . The project Patris-Albertazzi will be examined only in 1909 mark by the “Committee for the reorganization of the coasts of the Kingdom” which will approve it, but without resolving the issue of maintenance costs.

© 2014 Alberto Alpozzi freelance photojournalist All Rights Reserved – Torino, Italy

To learn more click here to read an article about the lighthouse Crispi’s history

HERE MY FACEBOOK PAGE “Fotografia e Reportage – Alpozzi Fotografo Torino” TO SEE MY REPORTAGE

Annunci

4 pensieri su “Primi rilievi e primo progetto di un faro a capo Guardafui

  1. Pingback: Dal 3 maggio 1930 il Fascio Littorio illumina e protegge le acque del Corno d’Africa | L'ITALIA COLONIALE

  2. Pingback: L’invenzione di Marconi per la stazione radiotelegrafica del faro di Guardafui | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  3. Pingback: Un faro “torinese” in Somalia | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

  4. Pingback: CAPO GUARDAFUI, RAS ‘ASÄYR راس عسير- Alberto Alpozzi Fotografia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...