Somalia, uomini famosi a Guardafui

African Game Trails_Theodore Roosevelt_GuardafuiNella primavera del 1879 Renzo Manzoni, nipote del più celebre Alessandro, tentò una spedizione sulla costa somala per verificare le condizioni di Assab e di altri approdi, ma in realtà è ricordato più per le sue disavventure che per i successi conseguiti durante le spedizioni.

Lo sfortunato Manzoni non fu l’unico nome famoso a lasciare il segno in terra d’Africa: anni dopo tra il 1909 e il 1910 il 26° presidente degli Stati Uniti d’America, Theodore Roosevelt (secondo da sinistra in piedi nella foto qui a sinistra), intraprese una spedizione in Africa della quale scrisse il libro “African game trails; an account of the African wanderings of an American hunter-nautralist” nel quale cita la storia del capo Guardafui già conosciuto molto secoli prima dell’era cristiana come luogo pericoloso e di morte: “carrying seafarers of Semitic races hose very names have perished, rounded the Lion’s Head at Guardafui”.

Clicca MI PIACE nella pagina Facebook dedicata al Faro Crispi a Capo Guardafui

E ancora negli stessi anni di Renzo troviamo il poeta francesce Arthur Rimbaud che era passato dal vagabondare in Francia al vagabondare come avventuriero nelle terre inesplorate della Somalia; circolarono negli anni successivi anche diverse leggende sul suo conto e circa la sua attività di “cacciatori di relitti” proprio a Guardafui, per finire a contrabbandare armi con le tribù locali.

© 2014 Alberto Alpozzi freelance photojournalist All Rights Reserved – Torino, Italy

Per approfondire clicca qui per leggere un articolo sulla storia della costruzione del faro Crispi.

ENGLISH VERSION

Famous people at Guardafui

Rimbaud_Aden_GuardafuiIn the 1879 spring Renzo Manzoni, grandson of the famous Alessandro, attempted an expedition to the coast of Somalia to verify the conditions of Assab and other harbors, but in reality he is remembered more for his misadventures instead of the successes achieved during the expeditions.

.

The unfortunate Manzoni was not the only famous name that was in Africa: in the years 1909-10, the 26th president of the United States of America, Theodore Roosevelt, undertook an expedition in Africa and after he wrote a book “African game trails; an account of the African wanderings of an American hunter-nautralist “in which he wrote about the story of the cape Guardafui already known centuries before the Christian era as a very dangerous place and of death” carrying seafarers of Semitic races hose very names have perished, rounded Guardafui at the Lion’s Head”.

Click LIKE into Facebook page dedicated to Lighthouse Crispi at cape Guardafui

And yet in the same period of Renzo we find the poet Arthur Rimbaud (first lef into left image) that had passed from wandering in France to wander as an adventurer in the unexplored lands of Somalia; circulated also several legends about him and about his work as “hunters wrecks” at Guardafui, in the end he make weapons smuggling with the local tribes.

 

 

Annunci

3 pensieri su “Somalia, uomini famosi a Guardafui

  1. Pingback: Il faro di Mussolini di Alpozzi a Gorizia con Biloslavo | L'ITALIA COLONIALE

  2. Pingback: Arthur Rimbaud poeta e trafficante d’armi in Africa Orientale | L'ITALIA COLONIALE

  3. Pingback: Calendario Presentazioni 2015 libro “Il Faro di Mussolini” | Faro Francesco Crispi - Cape Guardafui, Somalia A.O.I.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...