Il faro di Capo Guardafui sui francobolli della Somalia Italiana

Il faro Francesco Crispi a Capo Guardafui assunse un’importanza tale, come icona e immagine dell’Impero, che venne anche commemorato con una serie pittorica di francobolli pubblicata nel 1932 su proposta del governatore Guido Corni, che nel 1929 fece richiesta apposita al Ministero delle Colonie incaricando Piero Franco, un artista locale, di preparare i bozzetti di…

Somalia, uomini famosi a Guardafui

Nella primavera del 1879 Renzo Manzoni, nipote del più celebre Alessandro, tentò una spedizione sulla costa somala per verificare le condizioni di Assab e di altri approdi, ma in realtà è ricordato più per le sue disavventure che per i successi conseguiti durante le spedizioni. Lo sfortunato Manzoni non fu l’unico nome famoso a lasciare…

L’ascari Ussen Fara Medaglia di Bronzo al Valor Militare

Dopo la realizzazione del faro Crispi nell’aprile 1924 gli attacchi da parte delle tribù locali, cappeggiate da Herzi Bogor, non tardarono ad impegnare spesso la guarnigione a protezione dell’installazione richiedendo spesso anche l’intervento dei distaccamenti di Tohen e Alula (qui una mappa). Il faro non venne mai preso ma caddero in diverse occasioni sia italiani…

Il naufragio dell’U-852 a capo Guardafui

Il 3 maggio 1944 l’U-852, comandato da Heinz-Wilhelm Eck, naufragò presso il capo Guardafui  dopo l’attacco di cinque Wellington G.R.Mk.XIIIs del No.621 Sqd. e uno del No.8 Sqd. basati a Khormaksar (Aden). Ci furono 7 morti e 59 superstiti che furono fatti prigionieri dagli inglesi. Clicca MI PIACE nella pagina Facebook dedicata al Faro Crispi…